. Home    . I Marchi    . Catalogo    . Eventi     . Promozioni    . Per gli Sposi   . Newsletter  . Lista Nozze Online    . Contatti
 
Il rito religioso
L'arte della tavola
I fiori da scegliere
Le bomboniere
Cosa mettere in lista
La lista di nozze
Le partecipazioni
L'agenda

 

L'arte della tavola

ELEMENTI INDISPENSABILI:

 

Breve lista di tutto ciò che è indispensabile preparare per un incontro a tavola con amici o con… “persone importanti”

 

Piatti: da antipasto, piani e fondi, sottopiatti, piattino per pane, piatti e ciotole da dessert.

Bicchieri: Aperitivo, vino e acqua , spumante o champagne.

Posate: forchette, coltelli e cucchiai da pasto, forchette coltelli e/o cucchiai da dolce, posate da pesce ,posate particolari (per lumache, granchio, ecc…):

Centrotavola.

Tovaglia e tovaglioli.

Disposizione dei posti: segna posti.

Musica di sottofondo.

Menù: antipasti, primi piatti, secondi piatti e contorni, formaggio, frutta, dolci ,caffè e liquori.

 

Piatti: piatti segnaposto. Si definiscono in questo modo quei piatti con un diametro maggiore. Veniamo all’apparecchiatura, in sequenza si dispongono :piatto segnaposto piatto piano e piatto fondo. Il piattino da frutta o da dessert deve essere posto davanti al compensale solo dopo avere tolto il piatto segnaposto. Nel caso si servisse un consommé, si possono utilizzare le apposite tazze fornite di piattino. L’insalata dovrebbe essere servita nella lunetta, in porcellana o in cristallo , da collocare a sinistra dei piatti (ma tanti usano a questo scopo anche il piatto piccolo). 

 

Calici o bicchieri: Si chiamano calici quando hanno lo stelo, altrimenti si parla di bicchieri. Il loro numero ideale per colazioni e cene importanti è tre mentre nel quotidiano ne bastano due, posizionati sempre in alto a destra del piatto. Cominciando da destra, va messo il calice da vino bianco più piccolo, seguito, ma spostato più verso l’alto, da quello per il vino rosso, fino ad arrivare a quello più grande per l’acqua che si trova sempre più a sinistra degli altri. Il calice da champagne, o flûte, dovrebbe essere portato in tavola solo prima di essere servito, dopo avere tolto tutti gli altri calici, a eccezione di quello per l’acqua. 

 

Posate: devono essere messe sempre ai lati del piatto secondo l’ordine in cui si usano, per cui quelle più lontane dal piatto saranno le prime a essere adoperate. I coltelli, non più di due, vanno disposti a destra, con la parte tagliente verso il piatto. Dopo il coltello si mette il cucchiaio, con la parte concava verso l’alto. Le forchette vanno invece a sinistra, con i rebbi verso l’alto. Le posate da dessert vengono messe orizzontalmente in alto, avanti a ciascun piatto, con il manico rivolto verso la mano che le impugna. 

 

Il tovagliolo: va messo ripiegato a sinistra del piatto, ma non sotto le posate. Il tovagliolo non si ripiega mai al momento di alzarsi, lo si lascia a sinistra del piatto. 

 

Il pane: si può disporre tagliato a fettine a sinistra del commensale. Se si usano gli appositi piattini, andranno sistemati in alto a sinistra del postotavola e tolti solo dopo aver servito il formaggio.

 

Quando si serve il pesce: meglio non offrire pesce se non si possiedono le apposite posate.

 

Fiori: i fiori vanno disposti in una o più composizioni basse e non devono essere troppo profumati.

 

Come disporsi a tavola: nelle occasioni più formali, i padroni di casa si disporranno uno di fronte all’altro. Alla loro destra faranno accomodare gli ospiti più importanti o più anziani, alla loro sinistra quelli che “seguono” in importanza o anzianità, mantenendo valido il criterio di alternare uomo e donna.

Domina Argenti - Galatina (LE) - Tavola e Regalo, Complementi d'Arredo e Lista Nozze